Viaggio privato a Curtea de Arges

Viaggio privato a Curtea de Arges

Se fate una gita in Romania e volete vedere una costruzione architettonica unica, dovete includere nella lista delle attrattive turistiche anche la città, ma anche il monastero Curtea de Arges.

Il più pregiato esempio di arte e architettura ecclesiastica, il monastero Curtea de Arges, luogo di culto ortodosso e monumento storico, è un vero merletto in pietra, una specie di Sagrada Família della Romania, ma di minori dimensioni.

Guardandola da fuori, certamente vorrete scattare decine di foto con ciascun dettaglio scolpito in pietra, che non potete vedere altrove.

E, come prova del fatto che è uno dei più affascinanti monumenti di architettura, i re di Romania hanno trasformato questo monastero, sin dal 1914, in necropoli per la famiglia reale, nel 2009 iniziando la costruzione di una cattedrale in cui spostare le tombe dei re, mentre la chiesa monumento storico sarebbe stata adibita a museo.

E, se vi piacciono le leggende, dovete sapere che andrete via con una delle più belle storie sul sacrificio per la creazione, un mito fondamentale del popolo romeno: niente di durevole, niente di speciale si può realizzare senza il sacrificio.

Si tratta della Leggenda del Mastro Manole, che iniziò la costruzione del monastero nel 1512, su richiesta del principe committente Neagoe Basarab, ma, in modo inspiegabile, tutto ciò che costruiva durante il giorno, di notte crollava. Perciò, affinché ciò non succedesse più, il mastro Manole immolò, murando viva nelle mura del monastero, sua moglie Ana.

Alla fine, il principe chiese a Manole e agli altri mastri muratori se potessero costruire un altro monastero altrettanto bello. Perché la loro risposta è stata si’, Neagoe Basarab ha ordinato che le impalcature fossero rimosse per impedire la costruzione di un’altra chiesa più bella.

La leggenda dice che, allora, i mastri si costruirono delle ali con le scandole di legno e si buttarono giù dal tetto e laddove precipitò il Mastro Manole apparse una sorgente, ai nostri giorni la sorgente del Mastro Manole, da dove si può bere la più fresca acqua di sorgente.

Certo che vi potete riempire più bottiglie per regalarle anche agli amici, ai parenti rimasti a casa e raccontare cosi’ anche agli altri la Leggenda del Mastro Manole, una delle più belle nel mondo.

E se, dopo tutto ciò, avrete ancora tempo, potete fare anche il tour della Corte di Arges, antica città romena, che risale all’Epoca del Ferro e che nel 1200 era già residenza principesca.

La Chiesa San Nicoara, la Chiesa Principesca, la Casa dei Cioculesti, la Casa Chirita, la Casa Radulescu, la Casa Dumitru Norocea, l’ex Hotel Royal e il Museo Municipale, che custodisce oltre 12.000 reperti, sono solo alcuni dei musei che meritano una visita se passate per Curtea de Arges e che vi arricchiranno le cognizioni sulla storia dei romeni, ma anche l’anima grazie a ciò che vedrete, perché una delle grandi qualità dei romeni è che sono amanti del bello.

Includiamo Curtea de Arges nel programma in molteplici forme di prenotazione di visite ai monasteri nel centro medievale, ma questo deve solo dirci quando e come avete programmato le vacanze solo per poter suggerire e si sovrappongono con gli eventi che si verificano di frequente, come concerti, festival, teatro, fiere e mostre itineranti, sconti stagionali, ecc ..

POSTI COLLEGATI